La pesca a fondo con galleggiante      E' un antico sistema di pesca dove l'esca deve rasentare o poggiare sul fondo. Perciò è necessario stabilire con sufficiente esattezza il fondo disponibile affinchè la lenza agisca nel miglior modo possibile. Disposto il galleggiante per una certa profondità lo si cala in acqua: se si adagia significa che il fondo è minore altrimenti maggiore. Prove successive portano ad appurare l'esatta misura del fondo. Si può usare altrimenti una sonda per una maggiore precisione. Vediamo innanzitutto quali tipo di piombatura è necessario a secondo del tipo di acqua. In acque ferme si metteranno tanti piombini a spacco a distanza regolare fino a compensare la portanza del galleggiante, facendo attenzione che l'ultimo sia ad una distanza compresa tra 40 e 80 cm dall'amo a secondo della profondità. Poi si aggiungerà un piccolo piombino a circa 20 cm dall'amo. In acque lente la piombatura può essere regolare oppure in gruppo verso il basso se la corrente è lieve o decrescente verso l'alto se la corrente è molto lenta. In acque correnti è preferibile la piombatura raggruppata verso il fondo, non trascurando una leggera piombatura in alto per evitare che la lenza trascinata dalla corrente descriva curvature pericolose. Altresì si può adottare una piombatura ben distribuita con una maggiorazione verso il fondo. Un tipo di piombatura che si adatta a tutti i tipi di acque è quella in cui i piombini sono messi in gruppi uguali e distanziati tra loro. La variante più comune a questo tipo è quella in cui il numero di piombini di ogni gruppo diminuisce man mano che ci allontaniamo dall'amo. Vediamo anche quali sono i galleggianti più adatti. In acque ferme è meglio adoperare quelli allungati a penna oppure quelli leggermente più tondeggianti che hanno un fermo superiore ed un anellino di metallo dove passare il filo inferiormente. In acque lente è meglio usare tipi con corpo pronunciato e nel caso di acque correnti con corpo tipo quelli a pera. Ovviamente se agiamo in un posto dove il fondo è maggiore della lunghezza della nostra canna, oppure dobbiamo mandare l'esca ad una distanza superiore alla misura della canna, sceglieremo un galleggiante scorrevole. Anche il monofilo ha la sua importanza e nella maggior parte dei casi va bene quello di colore verde - oliva trattandosi della tonalità di solito più simile al fondale. Il diametro ovviamente è in funzione della trasparenza dell'acqua e del pesce che si vuole insediare. Ad esempio per il Cavedano è necessario a volte lo 0,08 mentre per pesci come le Tinche o le Carpe anche lo 0,15. Gli ami da impiegare sono in funzione del pesce insediato è inutile dirlo che nel dubbio vale la famosa regola che con un amo piccolo si può prendere anche un pesce grosso ma non viceversa. Indicativamente si possono usare ami dal n.15 al 20 per pesci come l'Alborella, il Triotto, il Vairone ecc., mentre dal 4 al 15 per pesci come le Carpe, le Tinche, le Anguille, il Cavedano ecc. In acque ferme usate gli ami ritorti o rotondi in acciaio mentre in acque veloci quelli a gambo lungo e con punta acuminata. 


La pesca a fondo senza galleggiante       E' un tipo di pesca di completa attesa dove l'esca è posta sul fondo. La piombatura da adottare è in funzione del tipo di lenza scelta. Se si adotta quella con piombo finale è meglio scegliere quelli a saponetta oppure piatti e a forma di prisma qualora il fondo risulti pieno di limo. La lenza invece con amo finale è meglio piombarla con quelli di forma ad oliva scorrevoli per un breve tratto delimitato da due piombini a spacco. A secondo del peso della piombatura, o viceversa, avremo il diametro del monofilo da usare. Indicativamente per un peso di 20 g. avremo una lenza portante di 0,25 mm. e un finale di lenza di circa 0,15 mm. Aumentando il peso proporzionalmente incrementeremo il diametro del monofilo fino ad arrivare, per un peso di 100 g., ad un finale di 0,40 mm. ed un portante di 0,50 mm. L'amo migliore per questo tipo di pesca è quello forgiato storto con il gambo corto e rotondeggiante. Ovviamente la misura dell'amo sarà in funzione del pesce insediato, tenendo conto che questo genere di pesca è rivolta a grandi taglie.  

Fishing techniques - Le tecniche di pesca
Fishing techniques - Le tecniche di pesca
Fishing techniques - Le tecniche di pesca
Fishing techniques - Le tecniche di pesca
Fishing techniques - Le tecniche di pesca
Fishing techniques - Le tecniche di pesca